Perché non posso gestire i miei profili social da solo? Dopotutto non mi pare una cosa così difficile…

Certamente una domanda che si fanno in molti. Anche perché aprire un profilo social è tutto sommato semplice e soprattutto è gratis!

Ora cercherò di spiegarti quali sono le differenze tra una gestione fai da te e una professionale, in maniera che tu possa ragionarci su e trarre, in base alla tua situazione, le tue conclusioni.

A mio avviso la questione primaria è il tempo, la risorsa più preziosa che ognuno di noi possa avere e che in quanto preziosa andrebbe appunto sfruttata al meglio.

Partiamo da una semplice domanda: quanto tempo puoi avere a disposizione per la gestione dei tuoi profili social?

Perché per avere dei risultati occorre avere una strategia, giusto?!

E avere una strategia implica: fare una analisi attenta del settore di riferimento e dei propri competitors, elaborare un piano editoriale, raccogliere il materiale e preparare dei contenuti idonei, postare i contenuti, monitorare i risultati e se necessario correggere il tiro…

Bene… appurato questo, riformulo la domanda: quante ore al giorno puoi dedicare ai tuoi profili social?

Per avere risultati soddisfacenti ci vogliono impegno, pazienza e costanza: non esistono pozioni magiche!

Inoltre nel mondo del web, come ben sai, tutto cambia velocemente. Ogni giorno nascono nuovi strumenti, con nuove regole, che richiedono nuove strategie.

E tu hai il tempo di seguire tutto questo e di rimanere aggiornato?

Se la risposta è sì, sei certamente un privilegiato! Lucky you!!! 😉

Se la risposta è no, forse sarebbe meglio rivolgersi ad un professionista.

La seconda questione, non di minor importanza, riguarda le competenze.

Spesso ahimè, le gestioni fai da te non portano ai risultati sperati…

Uno dei motivi potrebbe essere la scelta delle piattaforme su cui comunicare.

Un professionista ha a che fare con molti strumenti e nell’elaborazione della strategia certamente proporrebbe ai suoi clienti i network che ritiene idonei e più efficaci.

Spesso invece chi sceglie di aprire da solo un profilo per la sua attività magari sceglie la piattaforma da usare in relazione alla dimestichezza che ha nel suo utilizzo a livello personale.

Certo che gestire una pagina aziendale come un profilo personale non è una scelta opportuna!

Innanzitutto perché gli obiettivi sono certamente differenti.

Per un’azienda i social possono essere un nuovo canale di comunicazione, carico di possibilità e di prospettive inedite.

Certamente servono a portare traffico sul proprio sito e quindi ti aiuteranno a diffondere i tuoi contenuti.

Soprattutto ti saranno utili a creare nuove relazioni, più ricche e soddisfacenti con i tuoi clienti (attuali e potenziali) e con la comunità di riferimento (se avete una attività commerciale locale).
Tramite i social network puoi dialogare con il tuo pubblico e raccogliere importanti feedback per migliorare la tua attività. Questo se li usi correttamente e al massimo delle loro potenzialità.

E tu, hai le competenze per farlo?

Sai utilizzare dei programmi di grafica per dare ai tuoi contenuti una veste accattivante, che ti aiuti a veicolare il tuo messaggio? Sai dove reperire immagini efficaci per promuovere i tuoi prodotti/servizi? E ancora… Sei in grado di analizzare dei dati statistici e di utilizzare dei tools per la programmazione? Sai impostare una campagna ADS?

Se la risposta è sì, allora puoi gestire i tuoi canali da solo, in maniera proficua.

Se la risposta è NO, chiedere l’aiuto di un professionista potrebbe aprirti nuove opportunità. Pensaci! 😉